Havana-Cultura, uno spazio culturale per artisti cubani

Aside

Da qualche giorno mi sono imbattuto sul sito Havana-Cultura.com. E’ un ottimo sito-vetrina, con contenuti esclusivamente multimediali, incentrati sul movimento culturale cubano.

Un momento!

Cultura a Cuba?!

(pausa di silenzio per chi immagina che la cultura è cosa da ricchi)

la storia recente di Cuba

Agli inizi del ’900 Cuba era un protettorato degli Stati Uniti. Gli States condizionavano pesantemente la vita politica cubana imponendo presidenti e condizioni economiche. Verso il 1930 i partiti di sinistra stavano per appoggiare un candidato sgradito agli americani, che voleva nazionalizzare tutte le industrie di elettricità e gas (americane). Ci fu un colpo di stato militare in cui Batista prese il potere: Da allora, circa 30 anni di dittatura dura & pura a favore degli americani.

Poi è arrivato il Che. Nel 1958 sbarcò sull’isola e, insieme ad altri compagni, Che Guevara e Castro proclamarono la rivoluzione sociale, il chè voleva dire che tutte le industrie svendute da Batista agli americani diventavano proprietà dello Stato.

Da allora gli americani hanno tentato in tutti i modi di rovesciare il regime, con attentati e invasioni, fino a giungere all’embargo: per questo motivo dovettero entrare in una sorta di dipendenza economica con l’Unione Sovietica, e ora che il comunismo se n’è andato dall’URSS, i Cubani sono un po’… “appesi” al loro destino. (per maggiori informazioni: Cuba su Wikipedia.)

L’Havana, Cuba

Havana-Cultura.comA parte il fatto che il sogno di qualsiasi italiano medio è di andare in vacanza a Cuba prima o poi, illudiamoci per un secondo che non sia solo per spiaggie e cosce. A l’Havana esiste un movimento culturale impressionante. E’ un popolo che ha sofferto molto, e questo mi spinge a pensare che quando un popolo soffre, si acuisce la sensibilità, si ha voglia di esprimere la propria sofferenza in tutti i modi possibili. Per questo su Havana-Cultura.com (purtroppo solo in spagnolo, con sottotitoli in inglese per ora) si può vedere tutto quello che è avanguardia culturale artistica nella capitale di quella splendida isoletta.

La musica di cuba è conosciuta in tutto il mondo, e ha il ritmo più esportato in assoluto: rumba, reggaeton, una mescolanza di strumenti spagnoli (chitarra) insieme a strumenti a percussione preesistenti (bonghi, maracas, son…) creando uno stile di musica inconfondibile.I più famosi sono sicuramente i Buena Vista Social Club, ma vi assicuro che ce ne sono molti altri, andate su Havana-Cultura per credere!

L’ambiente culturale de l’Havana si arricchisce di pittori, scultori, visionari, ballerini, coreografi, registi, tutte persone che hanno voglia di “dire” per non restare… muti. In fondo Cuba è sotto un regime, e questo impone che certe cose le puoi dire, altre no. Quale modo migliore dell’arte.

Dimenticavo: esiste a l’Havana un gruppo che si chiama “Dansa Voluminosa”. Un corpo di ballo con soli artisti over 120kg! …Ma è un lavoro serio, e come dice il loro direttore, dopo le risatine iniziali si intuisce la serietà del loro lavoro.. Da vedere.