Lista delle cose da comprare per aumentare leggermente la qualità della vita

Standard
  • un impianto stereo (magari con bluetooth): 200 €
  • una motocicletta (con relativa assicurazione e patente): 2500 + 1000 + 250 €
  • un nuovo computer (ultra sottile): 1200 €
  • un tablet (qualcosa di figo come il transformer, che diventa anche un netbook) anche per leggere i libri:  600 €
  • un autoradio (bluetooth):  100 €
  • stampante (wireless): 100 €

5950 €. Mi sa che inizio dall’autoradio :)

troppo clamore intorno alle moto

Aside

Oggi pomeriggio, per staccare dallo studio, sono andato a prendere un caffè con un amico. Per la strada ho incontrato, in sella alla sua Suzuki 600, il padre della mia ragazza che si stava facendo un giro complice la bella giornata. Un cenno e ci siamo ritrovati in tre al bar.
Com’è avere un suocero motociclista? Devo dire che fa la sua porca impressione sui miei amici, che affascinati da questo signore cinquantenne pensano che io e lui andiamo a donne insieme. Beh io sto con la figlia, quindi finisce lì la trasgressione :)

Questi due “compagni” hanno iniziato a parlare della loro passione per le moto, scambiandosi trucchi, consigli e opinioni. Il tutto per un’ora buona. Io, che sull’argomento non ho molto da dire (sono il felice possessore di una vespa 50, altro che centauro roboante!) sono stato ad ascoltare le loro chiacchiere a tema.
Ebbene, sommando questi discorsi agli altri che ho sentito, sembra che i motociclisti ci credano veramente! Insomma, la velocità è adrenalina, il viaggio è metafora, l’accessorio inutile m costoso è un Must. Perché tutto questo, non so: non sono ancora motociclista, ma inizio a sospettare che i motociclisti si stiano facendo infinocchiare dagli esperti di pubblicità delle aziende.
La moto come strumento utile per gli spostamenti? Macchè, la moto è troppo preziosa per una cosa così ordinaria! Meglio usare l’auto per andare a lavoro, e relegare la moto al week end.
La moto per godersi il panorama? No! Si deve correre con l’orecchio a terra!
La moto per rispettare la legge? Ma se il concessionario stesso te la vende già con la targa retrattile!
La moto per essere più comodi? La moto è scomoda, non ha bauletti, non ha uno scomparto per mettere neanche il portafogli, né cinghie per attaccare il casco!
Insomma perché se la comprano?

Ho paura che quando la prenderò io, e spero presto, non mi godrò tutta questa mitizzazione. È come aver già preso la pillola blu di Matrix e sapere che la moto nient’altro è che un mezzo di spostamento a due ruote, più sofisticato di una bici.