Pensieri sparsi #1

Aside

Nicole Minetti con le labbra rifatte è invecchiata di 20 anni, il seno invece è ok.

immagine che non rappresenta alcunchèMi dispiace tanto per la Libia, quello stronzo di Gheddafi meritava un’altra fine. Invece i civili si sono pure presi le bombe.

Mi sa che il secondo referendum della storia della Repubblica a passare sarà il secondo sul nucleare, così come accadde col primo. Solo che stavolta c’è pure il legittimo impedimento da abrogare e l’acqua pubblica. Ahiahiahi…

In tutto questo sono fiero di essere italiano, non sono fiero che i leghisti siano italiani.

Certa gente che ama Berlusconi tifa manco fosse un giocatore di Serie A.

Il mio blog non veniva aggiornato da tanto tempo. Ora devo trovare un modo affinchè quello che scrivo su fb venga sputato qui, senza pietà.

La teoria dei giochi spiega tante cose, meglio di altri ragionamenti messi su da altre discipline, ma cazzo quanto è complicata.

Very Good Trip: il gioco continua (e l’Italia ha bisogno di voti)

Aside

Quest’articolo è stato sponsorizzato, ma mantengo la mia libertà di opinione.


——————–

Se vi siete perse le puntate precedenti le trovate negli articoli diventa testimonial italiano con Renault Very Good Trip, e la storia dell’inizio del concorso Renault Very Good Trip è iniziato: tifiamo ITALIA .

Cos’è accaduto in questi giorni? 2500 km sono stati già percorsi dalle 8 squadre, qualche  città europea è andata, e anche qualche figura di cacca. Non a caso l’Italia sta facendo veramente male e siamo ultimi in classifica. Le prove sono bastardate vere e proprie, come ad esempio buttarsi col deltaplano, bunjee-jumping, e ovviamente se uno non se la sente sono guai. Non a caso due team (francesi e inglesi) si sono dovuti anche ritirare dal gioco.

Ecco un esempio di rituale... convincere le persone a scattare una foto insieme. Questa davanti al Duomo di Milano era un'impresa "facile" per gli italiani.. in Belgio non hanno trovato nessuno :(

Poi c’è il “rituale”: la prova più importante della settimana. Convincere le persone a scattare una foto saltando, tutti intorno all’automobile; sarebbe facile se si dovesse convincerli nella propria lingua, cosa che ovviamente non è; senza pensare che gli orari sono improponibili, tipo le 7 del mattino (convincere chi va a lavoro a scattare una foto dev’essere dura)… Questo rituale viene vinto dal team con più persone nella foto, e la delusione del team italiano che non avevano trovato nessuno in Belgio era davvero tanta :-( Ogni giorno le squadre stanno scrivendo un diario, condividendo foto e molto altro ancora. E’ possibile seguirle via blog, flickr, facebook, twitter … insomma sono molto social :) E domenica 12 luglio si saprà finalmente chi vincerà la macchina in palio (eh si, oltre alla vacanza pagata c’era pure la macchina! solito culo)

La tua missione : VOTARE ! Aiutiamoli a prendere voti dal sito di very good trip. Ogni giorno rilasciano una piccola clip che è uno spasso: la trovate sulla loro pagina very good trip personale, e in basso a destra cliccate su “cronaca giornaliera”. Se votate avete l’occasione di vincere una fotocamera Cybershot di Sony! Se vi scocciate di seguirli dal sito, parecchie info le trovate anche sulla loro pagina facebook, potete farveli amici ed essere aggiornati man mano che succede qualcosa.

Loro danno il massimo pur di superare le prove che si trovano ad affrontare ! Allora, perchè non sostenerli votando per loro! Hai fino alle 18.00 del 9 luglio per votare il tuo team preferito. Non perdere altro tempo, le squadre contano su di te. E io aggiungo: l’anno prossimo mi candido!

Cosa sta succedendo in Italia?

Aside

Le notizie delle ultime ore hanno un’impatto notevole sul resto della nostra vita: innalzamento dell’età pensionabile per le donne fino a 65 anni, giovani che dovranno lavorare fino a 70 anni, stipendi congelati, se non ridotti, assunzioni bloccate.

Cosa ne pensano i diretti interessati?  Niente.

Nessuno sciopera, nessuno si incazza, nessuno s’indigna, nessuno fa niente. Perchè?

Perchè in Italia ognuno pensa ai cazzi suoi, e soprattutto nessuno si cura della politica. Uno dei meriti della politica degli ultimi dieci anni è di aver reso ogni italiano più strafottente verso il benessere comune. Gli italiani non scioperano mica perchè ritengono che le misure siano inevitabili, bensì perchè non hanno realizzato l’entità della proposta. Io credo che non sono proprio stati informati; chi li guarda più i telegiornali? L’unica informazione si fa via facebook perchè l’importante è sapere i cazzi degli altri.

Ma pure se i giovani fossero informati, qui vige il lassismo generale. Già è tanto se troviamo un lavoro, e soprattutto un lavoro “messo a posto”; se poi riusciamo a farci assumere nella pubblica amministrazione, grazie ai favori di chissà quale cugino o parente, dobbiamo solo stare zitti e lavorare.

Sapete come andrà a finire? Quando i nostri genitori moriranno di vecchiaia, dopo essersi goduti la pensione, la mia generazione realizzerà che i soldi sono pochi e che il lavoro non c’è. Solo a quel punto capiremo che le cose non sono affatto migliorate rispetto alla vita che hanno fatto loro. E a quel punto la protesta sarà irruenta e inevitabile: assaliremo i supermercati e le pompe di benzina per ottenere cibo e carburante; ma da perfetti italiani, non resisteremo a rubare anche l’ultimo telefonino. A quel punto sarà guerra civile.

la UAAR parlerebbe uguale se a viaggiare Alitalia fosse Chirac?

Aside

ho letto il bellissimo gonzissimo articolo della sedicente “cronaca laica” di kataweb, un blog allineato sulla linea di questa fantomatica unione degli atei; un’associazione che non ha nessuno scopo, se non l’odio per una religione.

Personalmente ritengo che il Papa, oltre ad essere una figura spirituale (allineato su scelte che potranno far discutere, ma non più di quelle di tanti politici italiani), è anche un leader politico. Non dimentichiamo che, in virtù dei trattati Lateranensi di Mussolini e Craxi, alla Città del Vaticano è riconosciuta la sovranità proprio nella figura del Papa. Per quanto questa cosa non può piacere a tanti italiani che hanno problemi col prete, non è forse lo stesso tipo di astio che coinvolge i nostri cugini francesi (specialmente se si parla di calcio)? Insomma, voi fareste pagare un viaggio ad un capo di stato estero? Uno qualsiasi? Non penso: la diplomazia è l’unica arma che cambia i confini senza mietere vittime; e l’Italia deve semmai vantarsi di offrire ospitalità ad un leader religioso di tale caratura.

E poi, sono convinto che “nessuno da niente per senza niente” e che “senza denari non si cantano messe”; quindi il Papa il viaggio l’ha pagato. Se non fosse così, non mi scandalizzerei affatto.

Non so come fanno questi UAARiani ad inveire così tanto contro i cattolici. Ora chiedono il conto al Papa; strano che non si scandalizzano per il figlio di Mastella che va allo stadio con l’aereo di Stato, per il cantante Apicella che vola con Berlusconi, e manco per la D’Addario (che ha volato col biglietto pagato dal suo caro amico Tarantino – gira e gira chi li caccia sti soldi?).

Lo so che è difficile da digerire ma c’è ancora una buona fetta di Italia che è cattolica e condivide le parole del Papa. Chi non lo vuole ascoltare deve semplicemente cambiare canale, o cambiare giornale, cambiare radio, e cambiare professori a scuola. Nessuno è obbligato. Lo fanno anche gli immigrati che vengono qui da noi. Il punto è che chi viene educato con i valori della chiesa, sviluppa anche un imponente senso critico che prima o poi lo porta a pensare sul suo comportamento, sulla morale, e su ciò che accade intorno a lui. Tale senso critico non può derivare da un’educazione completamente obiettiva. Un mio amico un giorno si lamentava del crocifisso in classe, e io gli feci notare che proprio perchè lui si stava lamentando egli aveva fatto la sua scelta; non c’era bisogno di vietarlo per spingere la gente a scegliere (o a pensarci su).

Io penso che l’UAAR ce l’abbia con qualche prete che s’è fatto la moglie di qualche loro membro.. Pazienza… sono esseri umani… come voi! :-)

Italia vs. Brasil

Aside

Un po’ di dati statistici sui due Paesi. Tutti i dati sono di Wikipedia, che a sua volta cita le fonti (a volte Istat altre volte il censimento Brasiliano).

Italia
superficie: 301 338 km²  (69°)
% delle acque: 2,4
abitanti:  59.337.888 ab.  (23°)
densità: 197 ab./km²  (40°)

 Brasile
superficie 8.514.876 km²  ()
% delle acque: 0,65 %
abitanti: 187.545.867 ab.  ()
densità: 22 ab./km² (151°)

…… ed ora facciamoci male: Cornelio Procopio vs. Castel San Giorgio

Cornelio Procopio

area: 637 km²
popolazione: 47.021
densità: 73,8 hab./km²
posizione geografica: sperzo in mezzo alle campagne del Paranà. Il paese più vicino sta a mezz’ora di macchina.  :p

 Castel San Giorgio

area: 13  km²
popolazione: 12.635
densità:  972 hab./km² (cacati sotto Cornelio Procopio!)
posizione geografica: praticamente nella zona più popolata d’Italia,a 40 minuti da Napoli e a 15 da Salerno, nelle vicinanze di Caserta, Costiera amalfitana, Vesuvio, Pompei, Ercolano, Capri, Ischia, Cilento, Paestum, Terminio…

ed ora a voi: chi sta messo meglio? noi che stiamo come le sardine, o loro che stanno larghi larghi larghi?