viaggio a londra

Aside

Salve a tutti!

vi scrivo dall’Italia anche se sono stato 4 giorni a Londra, con precisione da giovedì 8 dicembre a domenica 12. Le foto che dovreste riuscire a vedere sono il risultato di qualche giorno intenso tra monumenti, musei e pub. Vi descrivo brevemente quello che ho fatto.

Abbiamo visitato la cattedrale di Westminster, dove ci sono le tombe di tutti i monarchi inglesi e di altre personalità illustri della storia; molta è l’arte spesa in questa cattedrale. Costo: 5 £, dove col £ indicherò la sterlina (suppergiù 1£ = 1,5 €) (c’era lo sconto per gli studenti, e valeva anche per gli studenti stranieri, purchè muniti di tessera).

dopodichè siamo andati verso il big ben, abbiamo attraversato il ponte e siamo andati sotto la ruota panoramica. Il pomeriggio siamo stati alla cattedrale di St. Paul, che però era chiusa; per questo siamo andati a Covent Garden dove ci siamo dati a un po’ di shopping e abbiamo sorseggiato una cioccolata calda di schifosissima qualità. costo della cioccolata schifosa: 2,40 £.

Io mi sono anche buttato in un gioco da strada in cui dovevo riuscire a fare qualche metro stando in equilibrio su una bicicletta modificata; in pratica se giravo lo sterzo a destra la bici andava a sinistra etc. con 1 £ di spesa, potevo fare 2 tentativi, falliti entrambi.

Siamo poi tornati in albergo perchè i piedi erano addolorati troppo assai.

Il giorno successivo siamo andati a vedere buckingham palace sperando di vedere il cambio della guardia. Sfortunatamente, non solo siamo arrivati in ritardo, ma il cambio non c’è stato quel giorno. Così ci siamo dovuti accontentare di qualche foto cretina insieme a centinaia di turisti. Abbiamo poi passeggiato e siamo andati a Hyde Park, uno dei parchi più immensi di Londra. In questo parco ci siamo fermati quasi subito per ammirare una splendida pianta di cui vedete le foto. Io mi sono cimentato nel cubo di rubik, con un buon successo. Costo del cubo di rubik a covent garden: 5 £. Abbiamo mangiato in un mcDonald a Leicester Square, dove c’erano tantissime giostrine in mezzo alla strada (c’era pure il calcinculo!).

Poi abbiamo votato per il National Gallery. Purtroppo abbiamo sbagliato museo sulle prime, infatti siamo andati a finire alla National Portrait Gallery dove c’erano i quadri di tutta la famiglia inglese dal 1500 ai giorni nostri. Che palle! tutti quei quadri che ci guardavano dall’alto. Come abbiamo capito che abbiamo sbagliato museo, siamo scappati di corsa al National Gallery, che era l’entrata affianco. Il National Gallery è un MUSEONE con 2000 quadri di ogni genere e razza, anche se si ferma al cubismo – per quello che ho visto io. Siccome i quadri erano tanti e tutti imporanti (nomi come Leonardo da Vinci, Paolo Uccello, Vincent van Gogh, Seurat, Turner, Monet, Botticelli, Constable, Cezanne, Raffaello, Piero della Francesca, Tiziano, Canaletto, Michelangelo, Rubens, Stubbs, Jan van Eyck,Rembrandt, Claude, Velazquez, Vermeer, Ingres, Bellini, Holbein) ci siamo dovuti soffermare solo sui quadri ritenuti più importanti, segnalati da un’apposita guida. Costo totale: 0 £ !!! Eh sì amici miei, a Londra il National Gallery, il National Portrait Gallery, il Tate Modern (che è il museo Moderno)e alcuni altri sono GRATUITI! ed espongono questo ben di Dio al mondo intero. Agli uffizi quanto si prendono? e ai Musei Vaticani? eppure la collezione la ingrandiscono sempre più. Non sembra che soffrano di grande crisi economica. Cmq, sono state le 4 ore in cui mi sono stancato BENE: ho ammirato tutti questi quadri, li ho studiati – per quel poco che capisco, e mi sono letto tutte le info disponibili. Vi consiglio di andarci, perchè è bello vedere tutte quelle opere che altrimenti si vedono solo in tv o sui libri di scuola. E’ anche piacevole! Mi sono ripromesso che la prossima volta che ci vado mi studio con calma un periodo e poi vado lì e mi guardo i quadri. Ad es, la prox volta mi studio con calma dai miei vecchi libri delle superiori il periodo dal 1200 al 1600, e poi visito solo quella area. Siccome ci andrò spesso a Londra, ho l’impressione che diventerò un’esperto d’arte!

Come ultima cosa, siamo andati alla ruota panoramica (la London EYE) con la speranza di farci un giro, ma la folla era kilometrica e quindi costava troppo anche in termini di fila per i nostri poveri piedini. Dunque siamo andati a mangiare e poi all’albergo. Dopodichè, sveglia alle 5 del mattino per ripartire per l’Italia.

Bello no?

Con che coraggio avete letto fin qui?!?!

Baci

Miki

oggi dedico un post agli scout

Aside

ANNUNCIAZIONE, ANNUNCIAZIONE!

il 28 dicembre ci sarà una grande recita del clan del gruppo scout NOCERA I; porteremo in scena: CANTO DI NATALE, di Dickens!

io farò l’impiegato (quello che abbuska, ma alla fine magna buon e megl).

Vi voglio tutti presenti!

punto numero 2: (domanda solo per scout): Idee per il regalo da fare per la partenza?

io e Stefano ci stiamo lavorando qualcosa….

ovviamente se me lo proponete non avrete mai la certezza che poi farò quello…. se no che regalo-sorpresa è?

io non vi dirò quale sceglierò!!!

HAHAHAHA!

Saluti e baci.

Miki

post dopo post facciamo tanti kilometri

Aside

Dal mio ultimo post, sono risultate alcune cose: i maschi come al solito sanno solo sfottere e non esprimono mai un pensiero concreto, così come lo pensano; quei pochi che lo fanno (cioè che esprimono il pensiero concreto) sparano pensieri veramente raccapriccianti – non è il caso dell’ultimo post, però basta guardare UOMINI e DONNE….

invece a quanto pare le donne (signorine) che partecipano al mio blog sono tutte persone attaccate ai sentimenti! e questo mi fa pensare di non essermi circondato di ragazze vogliose :-(

Altra domanda della serata:::::::

meglio storie d’amore lunghe, con rapporti anche intimi sinceri e che crescono nel tempo, oppure preferite storie brevi, veloci, del tipo ti conosco ti faccio e me ne vado?

Rispondete seguendo questi criteri:

  1. Rispetto a come state ora
  2. in un mondo immaginario, dove nessuno vi giudica (e questo vuol dire che NEANCHE VOI vi gudicate).

Fatemi sapè!

Non so perchè sto andando in escandescenza di queste domande!! mi piacciono, yuk, yuk !!!

Miki

Gli alieni stanno per invaderci!!!!

Aside

Oggi ho incontrato il mio storico amico Mimmo bit che tra poco parte per la marina militare, quindi ci siamo andati a prendere un caffè per salutarlo. Mentre ci stavamo salutando, mi ha detto: “ma lo sai che hanno detto al tg? bush sta organizzando una base sulla luna per fare la guerra agli ufo”. La cosa sulle prime mi ha fatto ridere enormemente, poi ripensandoci mi ha fatto ridere ancora di più!

Il bello è che se è successo qualcosa, google lo sa. Così cerco “bush guerra ufo” e voilà….. Nella pratica, se non volete leggervi l’articolo, ve lo descrivo io. Un tale Paul Hellyer, che è un dipendente importante dell’amministrazione canadese o americana, dice senza mezzi termini che bush sta facendo
costruire una base sulla luna NON per l’esplorazione di marte, bensì per monitorare gli Ufo e prepararsi ad una prossima guerra intergalattica, che ci sarà a breve. Infatti, a roswell precipitò davvero un disco volante, e il bilancio USA 2005 contiene anche una nota di spese per creare nuove armi contro gli alieni. Io non sono un dipendente importante di nessuno stato, per fortuna, comunque mi chiedo: ma allora gli ufo esistono davvero?! chissà, staranno in AFGHANISTAN o in IRAQ? ora che li abbiamo cacciati dall’IRAQ, questi sporchi alieni, dove mai potranno stare? forse in EUROPA? oppure, in futuro, in CINA? queste armi ultratecnologiche che gli americani stanno costruendo saranno sicuramente usate contro gli alieni, quindi non c’è rischio per noi esseri umani qualunque. E poi, chi lo dice che gli alieni vengono per la pace? vogliono sicuramente la guerra!

……ma questa cosa è incredibile! Ora dobbiamo crederci anche questa str…..zata! Il massimo dell’extraterrestre a cui posso credere sono i batteri trovati su un asteroide. Per il resto, pazienza. Fatemi sapere la vostra.

Eccovi l’indirizzo dell’articolo:
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200511articoli/462girata.asp
Eccovi l’articolo:
PAUL HELLYER ALL’UNIVERSITÀ DI TORONTO: «È
COMINCIATO TUTTO NEL 1947…»

Bush contro gli Ufo:
dalla base Luna
una guerra segreta

Un ex ministro canadese rivela: «Gli Usa
stanno preparando la difesa intergalattica

26/11/2005

di Maurizio Molinari

NEW
YORK. Gli Ufo volano da oltre mezzo secolo in totale libertà sui cieli
del nostro pianeta, il governo degli Stati Uniti sviluppa armi segrete
per fronteggiare possibili attacchi provenienti dal cosmo, da un giorno
all’altro potrebbe scoppiare una guerra intergalattica e il vero motivo
per cui è stato ordinato alla Nasa di realizzare una base sulla Luna
entro il 2020 è la volontà della Casa Bianca di monitorare da vicino i
velivoli extraterrestri che vanno e vengono dalla Terra. Non si tratta
della trama di un libro di fantascienza ma di quanto ha affermato Paul
Hellyer di fronte a un pubblico di studenti all’Università di Toronto
durante un simposio sulla «Exopolitics».In quanto ex ministro
della Difesa ed ex vicepremier del Canada, Paul Hellyer tra il 1963 e
il 1967 partecipava alle riunioni a porte chiuse dell’Alleanza
Atlantica ed era in particolare al corrente dei segreti del Norad – il
comando aereo americano-canadese che veglia su ogni movimento sui cieli
del Nordamerica – ma finora non aveva mai parlato con tanta chiarezza,
pur dicendosi a più riprese convinto della loro esistenza.

Senza
svelare le fonti delle proprie informazioni Hellyer ha esordito
affermando che «gli Ufo sono reali al pari degli aerei che volano sopra
le nostre teste» e ha ammesso di essere «davvero preoccupato per le
conseguenze di una guerra intergalattica che potrebbe scoppiare in
qualsiasi momento». A suo avviso gli Stati Uniti vennero a conoscenza
dell’esistenza degli Ufo nel 1947 allorché cadde su Roswell, in New
Mexico, quello che molti testimoni descrissero come un «disco volante»
prima delle smentite arrivate a pioggia dai militari di Washington.

«Il
livello di segretezza relativo a quanto avvenuto a Roswell è stato sin
dall’inizio senza paragoni – ha spiegato l’ex titolare alla Difesa – e
la grande maggioranza degli alti funzionari e dei politici degli Stati
Uniti, senza contare i puri e semplici ministri della Difesa, non
vennero mai informati di nulla». Solamente i presidenti degli Stati
Uniti e pochi altri sarebbero dunque dal 1947 al corrente della verità
sulla provenienza dei resti raccolti a Roswell e delle successive
scoperte fatte nella base del Nevada «Area 51» sulla circolazione degli
Ufo sui cieli della Terra. «Una conseguenza di queste conoscenze – ha
aggiunto Hellyer di fronte a una platea che lo ha osannato come un
profeta – è che gli Stati Uniti stanno preparando da tempo un
particolare tipo di armamenti che potrebbero essere usati contro gli
alieni e che rischiano di precipitare tutti noi in una guerra
intergalattica senza aver neanche il minimo sentore di quanto sta per
avvenire».

Proprio a questo scenario sarebbe legata la
decisione presa dal presidente americano, George W. Bush, all’inizio
del 2004 di chiedere alla Nasa di costruire una «base sulla Luna» entro
e non oltre il 2020. Sebbene Bush abbia affermato di volerla usare come
trampolino per l’esplorazione umana del sistema solare l’ex ministro la
pensa diversamente: «Questa installazione consentirà agli americani di
osservare meglio il traffico di Ufo che si dirigono verso la Terra e
poi tornano verso lo spazio e anche di colpirli e abbatterli se
decideranno di farlo». Anche la nuova generazione di armi spaziali che
il Pentagono sta sviluppando – il bilancio del 2005 ha previsto lo
stanziamento dei primi fondi – sarebbe legata al possibile scenario di
una guerra intergalattica.


«È giunto il momento di alzare il
velo di segretezza che circonda l’esistenza degli Ufo – ha terminato
l’ex ministro – e di far emergere la verità affinché la gente sia messa
a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova
ad affrontare». A seguito del discorso di Hellyer tre organizzazioni
non-governative canadesi – guidate dall’Istituto per la cooperazione
nello spazio – hanno chiesto alla commissione Sicurezza nazionale del
Senato di Ottawa di aprire un’inchiesta sugli Ufo, convocando a deporre
sotto giuramento non solo l’ex ministro ma anche i vertici
dell’intelligence, i comandanti attuali e passati del Norad e i massimi
esperti scientifici e militari nazionali al fine di appurare quali
informazioni possieda il Canada. Le organizzazioni non-governative
chiedono anche al premier Paul Martin di dare inizio al progetto «Una
decade di contatti» per accompagnare la popolazione alla conoscenza
degli Ufo che ci circondano.

Buonanotte, Michele.

mannaggia a melissa p, sto stanco….

Aside

e devo studiare. Stasera non ho capito bene che dobbiamo fare ma probabilmente sarò costretto a vedere l’ultimo obrobrio televisivo (dopo Elisa di Rivombrosa): Melissa P. Se proprio ci devo andare, vi prometto che sarò spietato, parlerò male dal primo all’ultimo momento.

Ora vi scrivo un po’ di quello che sono venuto a sapere via internet su melissa p, ai tempi del libro (quel libro.. m’avea rotto già allora…. mi fanno imbestialire ste cose FALSE).

In pratica la signorina Melissa P era una studentessa tranquilla che scriveva (inventava) racconti di sesso, e per farli sembrare più intriganti li narrava in prima persona. Un giorno decide di mandare qualche raccontino ad una casa editrice che, annusando il COLPACCIO, fa una proposta alla famiglia di lei: 1) noi casa editrice riammoderniamo il libro, lo correggiamo (stravolgiamo) e lo commercializiamo; 2) noi casa editrice diremo che è una storia vera, e per farlo mi serve il parere di voi genitori. Che ne pensate?

Che dovevano pensare i genitori? dovevano far sapere a mezzo mondo che la figlia se lo faceva mettere nelle orecchie? uhm in fondo la casa editrice paga un bel po’…. ma poi non dovrebbero arrivare gli assistenti sociali a dire “nè, ma ke succer” anzi in siciliano “minghia, ma che cosa cumbinati”.

Allora una volta raggiunto l’accordo con la famiglia la casa editrice ha carta bianca e voilà! 100 colpi di spazzola è uan storia vera, bel libro, gran libro, specialmente perchè esce qui e poi perchè è una storia vera (di nuovo).

Ma quanti libri parlano di sesso?

Facciamo 2+2….

Blair witch project: spacciato per storia vera, nella pratica era un film che alla maggior parte della gente faceva schifo (a me è piaciuto perchè andava contro gli schemi, ma i gusti son gusti, e i miei fanno schifo).

le TATU’: spacciate per lesbiche dalla loro agenzia, nella pratica si scambiavano bacetti davanti alle telecamere e cantavano canzoni (rigorosamente NON scritte da loro) in cui parlavano di amori impossibili e bla bla bla. Dopo 4-5 mesi che il disco esce in italia le sgamano con i rispettivi fidanzati.

Anche io potrei inventarmi una storia VERA su mia nonna che è rimasta bloccata nel bagno e non riusciva più ad uscire e si è salvata lanciando carta igienica dalla finestra. Un piccione ha notato la cosa e ha preso la carta igienica e l’ha portato alla polizia di new york, che ha avvisato i carabinieri di castel san giorgio e ora mia nonna è salva.

Man mano che troverò link a supporto della mia tesi li aggiungerò. Tuttavia se avete qualcosa da ridire per favore parlate ma soprattutto DOCUMENTATE!

Michele.

p.s. eccovi il primo link: http://www.carmillaonline.com/archives/2004/01/000582.html – non racconta i fatti come stanno ma sono abbastanza daccordo col tipo.

Oggi vado a mangiare ca’ famiglia ra’ wagliona!.

Aside

Ragazzi,

vi pongo un dubbio amletico: com’è che mi fa tanto strano mettere in mezzo i genitori nella mia love story? ogni volta che si preannuncia ‘na cosa tipo “mia madre conosce tua madre, tuo padre etc.” mi viene quasi una crisi di panico! Ora mi sono calmato un po’ ma su due piedi non direi subito si.

Esami, voti.. voti, Esami…

Aside
Ormai sono due giorni che mi sveglio, accendo il computer, e nella posta trovo i risultati di qualche esame fatto recentemente. Ieri ho preso 23 e il prof mi ha fatto un mini-orale (non richiesto!) per poi mettermi 24 a Sistemi Operativi. Gliel’ho detto chiaramente che non posso mettermi a rifare esami all’infinito quindi mi so’ preso il voto e basta.
Oggi è stata la volta di IS. Ieri sera mi ha chiamato il mio compagno Erasmus Vincenzo, che cercava il voto sulla piattaforma ma la piattaforma non andava, e voleva sapere se a me si vedevano. Tornato a casa, il mio pc non ne voleva sapere di funzionare così ho chiamato tutti i miei amici per sapere se loro li avessero già visti. Niente da fare; ho dovuto aspettare il giorno dopo.
Appena sveglio (cioè ora) apro il pc e vado sulla running platform… e voilà! trovo i bei voti. Per la precisione un 30.
wowowowowwo!
uguguguga!
Voi non sapete quante ore ci ho perso appresso a sto esame. L’ho rifatto 3 volte, Ho lavorato a un progetto lunghissimo e abbiamo sviluppato uno dei software più merdosi del mondo, il MAMS. pazienza, tutti gli sforzi sono ripagati.
T’amo mondo, T’amo….

E’ nata Eleonora!

Aside
ragazzi, è nata la figlia di mia zia Gerry, che come molti di voi sapranno abita sopra di me… è nata Eleonora!!!
in verità la bimba è nata da una decina di giorni, ma a seguito di diverse complicanze postparto, non ha avuto la possibilità di ritornare. Ora sta bene ed è tornata… con la bimba!!!
quant’è mignon!
a presto arriveranno le foto.
saluti a tutti
Michele