Fondamentalisti senza fondamenta

Aside

Fermo restando che condanno pienamente gli attentati norvegesi, così come condanno quelli spagnoli, americani, afgani, pakistani, egiziani, siriani, eccetera eccetera eccetera, volevo fare una breve riflessione.

Fin’ora abbiamo sempre sentito parlare di fondamentalisti islamici, ed erano questi a farci paura: in genere bastava poco, la loro barba incolta, il turbante, oppure il colore della pelle a suscitare in noi il timore che quell’uomo possa essere un concentrato di TNT pronto a esplodere.

Il cocktail più esplosivo (scusate il termine) di paura era in aereo, quando qualcuno delle mie comitive estive si sedeva (o vedeva) sull’aereo un arabo pregare prima di partire. “Eccolo, sta pregando prima di farci saltare in aria!” … non so quante volte l’ho sentita questa frase.

Eppure io ricordo le mie gite delle scuole elementari con le maestre e con le suore (ho frequentato una scuola elementare paritaria gestita dalle suore) e, prima di ogni viaggio, dicevamo un simpatico padre nostro: pratica che purtroppo si è persa con l’aumentare dell’età e della pigrizia.

Ora mi chiedo due cose:

  1. dobbiamo preoccuparci anche dei fondamentalisti cristiani? Pensavo si fossero estinti intorno al 1200… Anzi, a trovarlo un cristiano ortodosso e integralista, ci vuole davvero il lanternino. E l’unica arma di cui dispongono è una certa noia in alcune argomentazioni, che tutto sommato si possono evitare cambiando argomento. E di chiese ne ho frequentate parecchie!! :)
  2. Cosa avranno pensato i talebani alla notizia di questo fondamentalista? avranno detto: “papà, papà, guarda, c’è uno che ci sta aiutando con la Jihad!”? Salvo poi rendersi conto che questo è un controsenso, visto che il tizio è contro gli arabi? (in effetti qualcuno potrebbe dire che l’attentatore norvegese è anti-arabo, ma a me risulta che ha ucciso un po’ a casaccio, proprio come i talebani in Iraq). Insomma, imporre una religione ammazzando tutti quelli che non vogliono praticarla è una strategia “vincente” finchè vi è un solo gruppo terroristico, se sono più di due si arriva a un equilibrio di Nash che è sconveniente per entrambi, perchè stermineranno tutti, compreso loro stessi!

Chissà, un giorno magari mi daranno il Nobel il nobel per la pace grazie a quest’articolo. Già vedo la motivazione: “per aver dimostrato ai fondamentalisti terroristi di qualsiasi credo che la jihad è una strategia perdente”. In effetti, ai tempi delle crociate non avevano inventato manco la carta, figurati la Teoria dei Giochi!

colgo l’occasione per creare un nuovo tag “nonsense” in cui finiranno i deliri di questo genere.

La tua ragazza ti ha sognato con un’altra

Aside

Parlando con gli amici ho scoperto che è un fenomeno abbastanza comune.

In pratica: la mattina la tua “lei” si sveglia, ti telefona e ti dice un sacco di parolacce. Tu cerchi di capire cosa hai fatto, e ti ricordi cose impensabili risalenti a 15-20 giorni prima, tipo che non le hai aperto la porta della macchina o non le hai spostato la sedia al ristorante …

No, lei è arrabbiata perchè ti ha sognato con un’altra. Quasi certamente è una tua EX.

Sai cosa vuol dire questo? Che l’hai tradita! Ed è inutile farla ragionare, farle capire che si tratta solo di un (suo) sogno e che tu non hai mai (e dico mai) avuto neanche per la testa l’idea di sognare una tua ex.

Inutile, ormai la giornata è cominciata così, e dovrai sentirti ‘sta cosa fino a sera – o fino a quando le fa comodo.

Ci vorrebbe un numero verde per aiutare i fidanzati che ogni giorno subiscono questa ritorsione, magari creando un’associazione che protegga i fidanzati dai maltrattamenti dovuti a problemi onirici.

Quanti problemi per una cattiva digestione notturna!!

Auto elettrica a energia solare: un’idea

Aside

Ecco a voi un’idea (e si tratta solo di una squallida e semplice idea) su come aiutare la natura, risparmiare soldi, migliorare i trasporti e via di seguito.

Immaginate che un bel giorno venga presentata sul mercato la prima automobile a energia solare: c’è già direte voi, è chiaro che c’è già, il problema è che non se ne vedono per strada :) Perchè sono così rare? Il problema sembra risiedere nel fatto che i pannelli solari non sono molto efficienti, infatti la macchina avrebbe un’autonomia molto limitata e, pur caricando le batterie, poi non riuscirebbe a camminare più di 4-5 ore consecutive a bassa velocità.

Dunque se sto in macchina di sera, oppure di giorno quando è nuvoloso, che succede se finisco l’autonomia? E’ qui che entra in gioco …

il batteraio

Se finisco la benzina nella mia comune automobile a benzina, mi fermo da un benzinaio e faccio il pieno no? Bene, se invece la mia nuova & fiammante automobile a energia solare dovesse raggiungere una carica minima della batteria elettrica, ad esempio di notte, mi potrei fermare presso un “distributore di batterie”, dove un diligente signor Batteraio mi sostituirà la batteria dell’automobile in men che non si dica, diciamo con un sistema brevettabile per permettere il cambio in meno di 30 secondi. La spesa sarà bassa, tipo 1 o 2 € per il cambio. Le batterie vecchie verranno messe a ricaricare dal sig. batteraio, mentre io potrò andare in giro con una batteria piena piena. Alla faccia del sole :)

Valutazioni

Il batteraio entrerebbe in concorrenza con il benzinaio, ma creerebbe comunque dei posti di lavoro. Se lo stato finanziasse un progetto del genere, l’automobile col pannello solare, oltre che ad essere esteticamente simpatica, sarebbe anche un successo commerciale: venduta ad un prezzo più basso, fornirà anche prestazioni peggiori ma rispetterà l’ambiente etc etc etc.

I problemi, anzi gli ostacoli, sono per il momento due: il primo riguarda la capacità delle batterie, perchè per avere grande autonomia bisogna avere batterie molto grandi e ingombranti; il secondo riguarda la generazione della corrente elettrica per ricaricarle, perchè in qualche modo bisognerà pur produrre la corrente in questione… se si usasse il petrolio, si perderebbero tutti i vantaggi! bisogna vedere se effettivamente conviene.

Optional

Si può installare una simpatica pala eolica sul tettuccio per guadagnare anche energia eolica in quelle situazioni, ad esempio di notte, in cui non c’è luce ma tira vento :)

E voi cosa ne pensate? avete già acquistato il terreno per fare i batterai, vero? Ora vi lascio, vado a prendermi la mia nuova auto-con-pannello-solare … ciao!

ANSA: un DDL del centrodestra per permettere la comunione ai divorziati risposati

Aside

Riporto dall’ANSA:

ROMA – “Basta con i privilegi all’interno della Chiesa, noi vogliamo difendere la tradizione e loro devono difendere noi”. E’ quanto dichiarato dall’onorevole Gufazzi, PDL, firmatario del decreto legge per permettere ai divorziati risposati di poter ricevere la comunione in Chiesa.

“La Chiesa vieta la comunione a coloro che sono in peccato mortale o in peccato grave manifesto (Codice canonico 933), come ad esempio i coniugi divorziati e risposati in seconde nozze. Noi del PDL riteniamo che questa discriminazione “in iure” sia anacronistica, perchè stabilita in tempi in cui il divorzio non era concesso, e comunque non più applicata da parecchi preti che comunque danno la comunione a tutti. Noi del PDL vogliamo la comunione libera, per tutti”.

Il PD annuncia battaglia: “questo decreto legge sembra la solita trovata ad personam”. I leader rilanciano, “piuttosto che pensare ai problemi della Chiesa, pensiamo ai problemi degli italiani che non riescono ad arrivare a fine mese”.

Italia dei Valori, con Di Pietro, attacca che “questo è la prima legge ad personam che favorisce tanti italiani che si trovano nella stessa condizione del Premier. Certo, secondo me non possiamo entrare nelle questioni del Vaticano, però sarei tentato addirittura di appoggiare questo decreto.”

“date a Cesare quel che è di Cesare”

Il Vaticano in questo momento resta silenzioso in attesa di trovare una linea comune sulla vicenda. Certo è che la Chiesa gode di piena autonomia in fatti ecclesiastici, ma se una norma vaticana invade un decreto statale, in base ai patti Lateranensi, si applica il codice civile Italiano.

Il PDL risponde alle critiche con Bocchino: “la Sinistra e il Vaticano remano contro il Governo. Noi siamo l’unico partito veramente democratico d’Italia”.

Non ci siete cascati, vero? Però me l’aspetto una cosa del genere per spostare l’attenzione mediatica dai fatti di questi giorni (il fraticidio Berlusca-Fini).L ‘importante è che non si parli di politica.

guerra agli antipasti sostanziosi

Aside

Vi é mai capitato di andare in un ristorante e di chiedere un “antipasto della casa”?
Qui al sud, antipasto vuol dire che il cameriere porterà tante cose da mangiare, tutte micidiali, in genere una quantità tale da ricoprire di piatti l’intero tavolo.. Ad una cifra affatto modica: si va dai 10 euro in su.

Ecco le mie proposte a tutti i ristoratori che praticano questa pratica (scusate il complemento oggetto indiretto):
1. Diminuire la grandezza dell’antipasto. Antipasti molto grandi, seppur graditi, riempiono subito e non c’è poi spazio per primi o secondi.
2. Abbassare i prezzi. Mangiare 10 euro di antipasto ti fa passare la voglia di toccare altro, ti senti già svuotato nel portafogli!

Poi non voglio vedere la cameriera che con sguardo minaccioso dice “volete altro?” e noi già stiamo con la pancia in mano… Se ci siamo riempiti neanche il gestore ci guadagna, vende meno cose!

Se anche tu pensi che ormai l’antipasto ha assunto consistenze da piatto unico, e che non preceda più il pasto ma molto spesso lo termina, esprimi solidarietà a questa campagna anche lasciando un commento. Magari qualche gestore illuminato capisce :)

una serata inaspettata: musica, comicità…

Aside

Verso le 6 mi chiama un vecchio amico: “Michele che fai?”. Senza pensarci due secondi rispondo “andiamoci a prendere un caffè” e già lui subito sfotte: “non ci credo… mi dai quest’onore…”

Andiamo prima a prenderci un caffè a Roccapiemonte e poi ci dirigiamo a Nocera Inferiore, avendo voglia di una passeggiata. Tutto questo in provincia di Salerno, per i fuori zona.

Arrivati in piazza c’è un mega-palco con tantissimi strumentisti che stanno facendo il sound-check. Chi sarà, chi non sarà, alla fine scopriamo che è Sal da Vinci, cantante neomelodico della zona. brr.

Io e il mio caro amico decidiamo di andare a farci un giro, un aperitivo per ingraziare la serata (con un freddo!) e quando usciamo apprendiamo meglio il programma della serata: prima una cover band di Ligabue, a seguire lo spettacolo comico dei Ditelo Voi e infine il cantante neomelodico Sal Da Vinci. Altro che serata pallosa!

Di comune accordo restiamo per tutto il concerto dei simil-Ligabue, cantando vecchissime canzoni come Tra palco e realtà, Certe notti, Bambolina e barracuda, e poi abbiamo assistito allo spettacolo veramente comico dei Ditelo Voi che almeno ci hanno fatto sbellicare.

Successivamente una pizza in una rosticceria a due passi dalla piazza e poi in macchina per tornare a casa…

Ora sono le 23.30, sono già tornato, e per me il pomeriggio è stato intenso e lungo da meritare di chiamarlo “serata”. Si va a dormire che domani ricomincia l’università, e io ho solo 6 esami da preparare in 2 mesi! (un esame ogni 10 giorni! sarà un successo se ne riesco a fare almeno 4).

Un saluto dal vostro affezionatissimo….

Ma ci pensate che tra neanche 12 mesi è già Natale?