Trattenere i talenti

Il vero talento vuole continuamente essere sfidato. Nella sfida trova probabilmente compiacimento, ma soprattutto la possibilità di evolvere, di migliorare, raffinare le proprie caratteristiche e capacità. In assenza di nuovi impulsi, al contrario, arriveranno noia e delusione. Soltanto quelle organizzazioni in grado di fornire nuovi stimoli, sollecitando, incoraggiando, pungolando i propri collaboratori a rinnovarsi e innovare, potranno divenire polo di attrazione di nuovi talenti e di sviluppo di quelli già presenti.

Rispondi