auguri a Quagliarella…

Aside

E’ notizia di ieri, durante la vigilia di Elfsborg – Napoli, che Quagliarella ci lascerà per andare alla Juve. Che dire, un napoletano che se ne va dal Napoli è brutto, specialmente se va alla Juve. Ma non dimentichiamoci che il calcio è fatto così, non esiste la patria, nè la maglia, niente: esistono solo i soldi e quelli vanno gestiti bene. Se alla Juve gli offrono il doppio che fareste, rinuncereste?

Mettiamo il caso (non calcistico) che avete un negozio e guadagnate 2000 € al mese. Ve ne offrono 4000 purchè apriate il negozio in un’altra città. Penso che 4000 € siano una cifra sufficiente per trasferirsi lì con famiglia e figli e permettersi comunque una vita da lusso, no?

Il mondo è fatto così, si cambia solo se c’è un reale miglioramento. I calciatori sono abituati sin da quando sono giovani a cambiare squadra ogni 2-3 anni, E lo faranno finchè non arrivano a 35-40 anni. In quel mondo, trasferirsi per migliorare la propria vita è un MUST. Per tutti gli altri lavori invece facciamo di tutto pur di stare vicino alla  famiglia, accettando 900 € al mese pur avendo più titoli di quello che ci sta facendo il colloquio. Perchè pochi, almeno durante la giovinezza, accettano di trasferirsi per migliorare la propria vita? Perchè dobbiamo rimanere legati a un luogo che non ci offre nulla? Perchè dobbiamo invocare famiglia e santi quando per una mezza casa in eredità siamo disposti ad ammazzare i nostri fratelli?

Io una risposta ce l’ho, ossia se resto qui è per migliorare il posto in cui vivo. E c’è un solo modo in cui posso provarci, ossia _fare bene il mio lavoro_. Facendo bene il mio lavoro – rispettando leggi, regole, soddisfacendo il cliente, assicurando qualità al prodotto che vendo o al servizio che offro – fornisco un valore aggiunto non solo al mio business, ma anche a chi mi sta intorno. Quante volte conosciamo una città solo per un ristorante in cui si mangia bene? O una località che nemmeno il gps conosce che però ha “quel negozio lì che tanto ci piace”? Certo, sono esempi in piccolo, ma immaginate un intero paese che non prova ad arronzare bensì si sforza di fare bene il proprio lavoro. Castel San Giorgio, fuori dalle mura domestiche, è conosciuto solo per Villa Soglia.

Enhanced by Zemanta

Un pensiero su “auguri a Quagliarella…

Leave a Reply