Scienze UniSa & Microsoft: software originale gratis

La mia facoltà di informatica mi ha abilitato l’accesso al programma “MSDN Academic Alliance“, che è una maniera di Microsoft di farsi amare dagli studenti. In pratica noi studenti possiamo scaricare un centinaio di software originale Microsoft senza pagare un centesimo (perchè esiste una convenzione tra università e Microsoft) e proprio ora sto scaricando Windows 7 italiano. Grazie facoltà di Scienze! Grazie Unisa!

Ah: che bello vedere che alcuni amici hanno fatto l’upgrade da acer, hp e compagnia cantando per 9,99 € (avevano comprato il computer da poco e i produttori hanno messo Windows Seven in promozione)… ma io l’ho avuto gratis 🙂

Unico neo: non c’è Office.. Per quello la Microsoft si fa ancora pagare. Per gli studenti c’è una promozione, Office Ultimate a 52 €, ma per arrivare alla parola gratis ci sono ancora 52 km di monetine da percorrere….

Centro commerciale nei periodi di festa?

Vi segnalo questo articolo: Centri commerciali: manuale di sopravvivenza per uomini (prima parte), di David Cavedon. Avrei voluto scriverlo io, fa ridere a crepapelle.. So che pubblicando il “verbo” a tutti gli internauti espongo le tecniche anche al nemico (sarebbe la mia ragazza hehe), che dunque le conoscerà e mi impedirà di usarle.. Ma io lo faccio per voi. Consideratemi un immolato per il bene della patria.

la mia vita senza facebook

Un bel giorno di Novembre mi sono cancellato da Facebook. La mia permanenza sul libro delle facce è durata 4-5 mesi, giocando con i gruppi e aggiungendo le solite persone che avete tutti: gli amici di una vita, quelli che non vedi più, quelli che saluti da lontano, quelli che non ti salutano ma che ti chiedono l’amicizia su facebook, quelli che chiedono l’amicizia a tutti e non ti conoscono neanche..

Io alla mia privacy ci ho sempre tenuto molto, mi definisco paranoico in questo senso, e mi piace che vengano divulgate al mondo esterno solo le informazioni che voglio io. Quindi la mia esperienza di facebook è iniziata ad essere parziale; nessuna foto caricata, nessun video, pochissime note, non ho mai “condiviso” link idioti nè mi sono iscritto a gruppi giusto perchè condividevo il titolo (es. “condividi se odi svegliarti il lunedì mattina” e cose simili).

Per finire, le mie impostazioni relative alla riservatezza erano molto restrittive e nessuno mi poteva nè cercare nè aggiungere se non era amico dei miei amici.

Insomma.. che ci stavo a fare su facebook?

Così mi sono eliminato.  La mia vita è cambiata.

facebook

[ad]

Innanzitutto, litigo molto meno con la mia ragazza e nonostante questo non fosse il mio obiettivo primario non posso che trarne soddisfazione. Ogni giorno vedo i miei amici che bestemmiano sulle fidanzate che criticano ogni cosa fanno su facebook, non approvando e portandoli sulla crisi di nervi. Io “ricordo” quei momenti, ma sono un passato lontano. La mia ragazza è su facebook e sicuramente farà tutto quello che le passa per la testa, ma come si dice: occhio non vede… E poi la vita reale offre già abbastanza motivi per litigare, non ho bisogno di altri “moventi”.

Come secondo effetto collaterale, ogni volta che qualcuno dice “l’ho visto/sentito/odorato/letto su facebook” io posso esclamare: “che nerd che siete, ancora su facebook, non si porta più!”. Ma la vera libertà è che non sto perdendo il mio tempo su questo sito web che aggrega persone e i loro dati personali inutilmente. Ora ho la sensazione di navigare con un senso, uno scopo (anche se per la maggior parte visito siti di calcio, causa fantacalcio).

Se anche tu vuoi eliminarti e non sai come si fa, ci sono 2 strade. La prima è di disattivarsi, e lo puoi fare cliccando su Impostazioni –> Impostazioni account –> Disattiva. In questo modo però il vostro account è solo disabilitato fino a quando non rieffettuerete l’accesso, a quel punto le vostre foto, i vostri contatti e tutto il resto tornerà visibile.

La seconda strada, che è quella che ho seguito io, è di andare a questo indirizzo per eliminare definitivamente tutti i dati personali memorizzati in foto, note, commenti, etc etc etc. Il sistema impiega circa 15 giorni per eliminare tutto ma se si accede di nuovo a Facebook in questi 15 giorni, tutti i dati verranno recuperati.

Io l’ho fatto e mi sto divertendo uguale a quando facebook non ce l’avevo. E tu?

tradurre documenti subito e bene? c’è Transilia!

Ricordo che nella mia infanzia e giovinezza ho lavorato anche come traduttore (ah, che vita lunga… :P).

Per carità, nulla di estremamente professionale, ma avendo la fortuna di un padre professore d’inglese e avendo sfruttato tutte le occasioni che mi ha proposto nel tempo, tra vacanze-studio, lezioni individuali, scuole di lingue, college e non solo, oggi parlo e capisco bene l’inglese.

In verità mi sono un po’ arrugginito, perché dopo l’Erasmus in Spagna era proprio difficile parlare  una lingua che non fosse spagnolo. Ma ora l’equilibrio si è ripristinato e … parlo male entrambe (sigh). Già: non le pratico da tempo, non ho i soldi di andare un attimo all’estero e conversare con qualcuno, insomma per il momento mi sento più provincialotto di Borghezio.

E insomma: ho tradotto documenti di medicina, una tesi di laurea in economia, più svariate email in ufficio e non solo…

Ma quante volte poi abbiamo avuto il sogno (utopia) di un traduttore automatico, capace di intendere i nostri scritti e di tradurli? Il meglio che possono fare ora questi strumenti automatici è farci ridere a crepapelle con traduzioni vergognose. (durante l’istallazione di un programma mi è comparso l’annuncio: “fare clic qui per chiudere il mago“. In inglese era “wizard”, ossia la procedura guidata… che risate!)

Tutto sto papiello per dirvi: per la tua Traduzione c’è Transilia!

Transilia è il primo servizio di traduzioni on line con una rete di centinaia di traduttori sparsi per il globo; E’ un servizio “pay as you go”, ossia paghi solo quando sei soddisfatto al 100%.

Le traduzioni vengono iniziate da personale specializzato e alcune volte possono anche essere “gratis”! Chi ti offre una traduzione gratis da traduttori esperti?

Il sistema funziona in questo modo: ti registri, carichi on line il documento da tradurre (di qualsiasi grandezza, non c’è un minimo al numero di parole) e imposti un budjet iniziale – ossia, carichi il denaro on-line sul sito. Non appena carichi il denaro on line, i traduttori da loro scelti iniziano a lavorare e cercano di finire nel minor tempo possibile, garantendo un servizio di ottima qualità.

Prima ho detto che il servizio era “pay as you go”, e infatti il cliente, dopo aver constatato che la traduzione risponde ai suoi criteri di qualità, “sblocca” il denaro che viene dunque ricevuto dal traduttore. Se la traduzione contiene delle imperfezioni,  i traduttori la revisioneranno senza indugi.

Che dire? la prossima volta mi faccio tradurre i documenti da loro… e poi li rivendo per miei 🙂