Home > i fatti da ricordare > Il salvatore della (vaticana) patria
27 Oct

Il salvatore della (vaticana) patria

Scritto da 2 commenti

Sono un paio di giorni che mi torna in mente un sogno che facevo tanti anni fa, quasi subito dopo aver iniziato l’università (dunque verso il primo-secondo anno).

In quel periodo di grande fermento culturale (dopo 5 anni di botta al liceo, scoprivo di non essere niente male ad informatica e stavo conoscendo tanti nuovi amici) entrai in amicizia con alcune persone che suonavano basso e batteria, io  suonavo la chitarra, e un’amica che cantava. Decidemmo di andare a fare una prova “conoscitiva” a casa del batterista, che tra l’altro studiava il violino, ma questa è un’altra storia.

Avete presente le prove “conoscitive”? Non servono assolutamente a niente, neanche a conoscersi.. però piace farle perchè il filo conduttore è l’improvvisazione, che poi puntualmente fa schifo perchè se non sei un jazzista affermato è difficile improvvisare su più di due accordi. Io poi non sono manco una cima con gli assoli, figuratevi che poteva mai essere.

Tutto però si ribaltò quando partì per caso la canzone di chiesa “Symbolum 77″. E’ inconfondibile, è lentissima e tristissima, la conoscete tutti: “tu sei la mia vita, altro io non ho…” e così partì una delle improvvisazioni più blasfeme che abbia mai fatto (blasfemo nel senso musicale del termine), una cover rock-punk che aveva tanta grinta ed era divertentissima, sembrava uscita fuori dalle mani dei prozac+.

Così per qualche mese, quando andavo a dormire, sognavo il nostro super gruppo (che aveva anche un nome, i SAKRESTJA) tenere concerti oceanici con folle di giovani urlanti e contenti, che cantavano canzoni di chiesa rifatte in chiave “modernizzata”: niente litanie, niente organi, solo chitarre distorte, basso e batteria! Il sogno si spingeva tanto avanti che un bel giorno (anzi, una bella notte) ricevetti un telegramma dal papa in cui mi si diceva: “Caro fratello Michele, a nome di tutta la Chiesa ti ringraziamo per aver riavvicinato tanti giovani a Dio. Ti esortiamo a continuare la tua opera e ad estenderla urbis et orbis. Con la benedizione papale, Giovanni Paolo II” !

Cioè, non so se vi rendete conto, ricevere un telegramma dal papa indicandomi la strada da seguire… il vero peccato è che quel progetto finì lì, a quell’unica prova improvvisata, dopodichè non ci siamo più visti. Ma ancora oggi, tra scout e falò, se mi sento in vena la ripropongo… cautamente però :)

  1. October 27th, 2009 at 03:46 | #1

    Ciao, grazie al tuo post scritto parecchio tempo fa su come spostare lo spaces di msn a un wordpress mi si è riaccesa la speranza!
    ho seguito tutte le tue istruzioni (utilizzando windows vista – premetto che io possiedo anche un mac), ma al momento di inserire il codice nel cmd mi da errore:

    C:\Users\araihc>cd c:\lsm

    c:\lsm>c:\python25|python.exe live-space-mover.py http://araihc.spaces.live.com
    “c:\python25″ non è riconosciuto come comando interno o esterno,
    un programma eseguibile o un file batch.

    c:\lsm>

    Mi potresti aiutare per favore?
    Il mio blog ha secoli di vita, ci sono affezionata, soprattutto da due anni a questa parte perchè ha accompagnato un percorso difficile della mia vita, cerco qualcosa di nuovo per poterlo rendere piu’ interessante e lo spostamento sarebbe la cosa migliore per me.
    Attendo una tua risposta, grazie
    Chiara

    P.S.
    Interessanti gli ultimi articoli.

  2. Musikele
    October 27th, 2009 at 14:36 | #2

    Ciao chiara!
    innanzitutto una nota tecnica: i prossimi commenti lasciali in calce all’articolo della migrazione, io li leggo tutti (wordpress mi invia una mail per ogni commento che ricevo, quindi non mi perdo nulla).
    In secondo luogo, la tua richiesta di aiuto non sarà inascoltata, tranquilla. Devo solo capire una cosa:
    Se vai in Start –> Computer –> disco locale C:, hai una cartella che si chiama Python25 ?
    La cosa che mi fa pensare all’errore è che tu hai scritto così:

    c:\python25|python.exe

    e invece dovresti scrivere:

    c:\python25\python.exe

    noti la differenza? c’è un \ (backslash) e non un | (noi informatici lo chiamiamo “pipe”).

    Fammi sapere se ti va…

    Un salutone
    p.s. se funziona (e soprattutto se non funziona) lascia un commento in quell’articolo lì!
    Ciao

  1. No trackbacks yet.