Maledetto ScribeFire!

Ed io che ho girato il mondo del web per trovare l’applicazione giusta per fare una cosa stupidissima: volevo trovare una maniera di postare sia su wordpress che, contemporaneamente, sullo space msn. Ecco, ora l’ho trovata, è un’estensione per firefox e si chiama ScribeFire, e il primo post scritto da qui se lo merita in pieno. A parte che prima di trovare questa comodissima estensione ho gettato il sangue tra mille applicazioni, una per windows, una per linux, plugins vari che ho dovuto anche debuggare (per la gioia di tanti che mi hanno chiesto come ho fatto) e poi.. arriva ScribeFire. Maledetto! Ora sto scrivendo da qui. Vi consiglio di provarlo, specialmente se avete un blog “abbandonato” (può essere comodo, non vi costringe nemmeno ad abbandonare la pagina che state visitando, così da scrivere in maniera molto semplice).

Beh.. questo è l’ultimo post “tecnico” o pseudotale che scrivo. Da oggi si torna alla vita di tutti i giorni, con ricche e succose novità … tipo lavoro, musica, esami, studi… a presto!!!

Powered by ScribeFire.

Estremismo cattolico non rispecchiato nei fatti

Io non sono un estremista cattolico nè la gente che conosco è estremista cattolica.

Ma c’è chi dice di essere cattolico davvero e come tale uno si aspetta, almeno in pubblico, un comportamento preciso ed in regola.

Io mi definisco un “cattolico felice” con tutti gli errori che commetto e tutte le parolacce che dico; cerco di essere un esempio, ma riconoscendomi dei limiti umani!

Invece c’è pure chi “è già arrivato” e sta a cumpagnell con Gesù.

Ecco, a chiacchiere siete tutti  perfetti e ne sapete di teologia quanto sant’Agostino. Ma poi vi perdete nei fatti della vita, quando rubate la ragazza degli altri, quando fate soffrire altra gente, quando siete egoisti e non pensate a cosa c’è dietro una vostra azione. E davanti ad un problema non sapete manco dove mettere mano, perchè vi manca un bel bagaglio di esperienze – la strada, il pallone, il disagio – che lo capisce solo chi lo ha vissuto.

sono cattolico, NON SONO PERFETTO e sono felice di esserlo perchè almeno sono coerente.

Coro Post Moderno

Erano secoli che volevo vederlo pubblicato. Sinceramente me lo aspettavo più “gruoss”, ma anche così fa pariare. Quindi se volete vedere un’idea personale (si ragazzi perchè l’idea fu mia!) che senza la splendida compagnia di una parte del crazyunisa (e il loro supporto recitativo) non sarebbe diventato quel poezzo di storia della musica moderna che è adessio.

Lo potete visionare a questo link.  (ATTENZIONE: non somministrare a persone sotto i 12 anni. Non guardare più di 2 volte al giorno. Nuoce gravemente all’intelligenza).

E qui ci sono i vari commenti del crazyunisa, chi l’ha fatto e chi ci ha semplicemente sfottuto un po’!!!

il risolutore (di bug) … con molta fortuna :p

Carissimi amici, anche io voglio contribuire in questo piccolo blog tecnico con alcune novità che vengono dal mio piccolo e buggato mondo informatico. Quest’articolo verrà pubblicato su www.redsend.org, su www.ilparticolarenascosto.it e (grazie al plugin) anche sul mio live space msn.

Iniziamo dall’inizio: in principio c’era appunto il mio live space, sul quale tenevo tutte le foto, i miei interventi, e un discreto numero di amici che visitavano il mio spazio. Sentivo l’esigenza di migrare a qualcosa che mi permettesse di sfogare meglio la mia creatività (quanto me la tiro!!) così è arrivato WordPress.

Continua a leggere il risolutore (di bug) … con molta fortuna :p

occhiali da sole

Io mi guardo intorno e vedo persone che indossano questi occhiali da sole.

Non ho ancora capito se c’è davvero qualcuno che li utilizza per proteggersi dai raggi del sole.

Dietro questi oggetti del desiderio mi sembra di vedere tanti occhi che vogliono guardare, senza far notare dove stanno guardando;  occhi stupendi che, figurando troppo l’anima, hanno paura di farsi vedere senza protezione.

Non ho mai comprato un paio d’occhiali da sole perchè ero sicuro di distruggerlo nel giro di 20 minuti. E poi perchè gli occhi sono l’unica cosa oggettivamente bella (:-p) che ho.. e non mi va di coprirli.

Però il sole da fastidio. Qualcuno vuole accompagnarmi a sceglierli?

i premi IgNobel 2006

Non conoscete i premi IgNobel? aiaiaiaiai!!

I premi IgNobel sono premi Nobel al contrario: in pratica vengono premiate le ricerche scientifiche realmente accadute che _non dovrebbero essere ripetute_. La cerimonia è seriosa, e tra i principali sponsor dell’iniziativa c’è l’università di Harvard, e tutto si svolge a ridosso dei premi Nobel veri e propri. Ma vogliamo vedere dove si è spinta la fantasia degli scienziati, quest’anno?

dal sito dell’edizione di quest’anno (i corsivi sono miei):

  • Ornitologia: Ivan R. Schwab e Philip R.A. May (Stati Uniti), per aver spiegato perché i picchi non soffrono di emicrania. (già.. perchè?)
  • Nutrizione: Wasmia Al-Houty e Faten Al-Mussalam (Kuwait), per aver dimostrato che lo scarabeo stercorario è schizzinoso nell’alimentazione.
  • Pace: Howard Stapleton (Galles), per avere inventato un’apparecchiatura che emette suoni fastidiosi per gli adolescenti, ma non udibili dalle persone adulte.
  • Acustica: D. Lynn Halpern (Stati Uniti), per la ricerca sul motivo per cui alle persone dà fastidio il rumore delle unghie sulla lavagna (e soprattutto: perchè chi lo fa, lo fa sempre con quel sorrisino ebete di chi sta facendo uno sgarro?!)
  • Matematica: Nic Svenson e Piers Barnes (Australia), per aver calcolato il numero di scatti necessari per evitare che in una fotografia di gruppo qualcuno abbia gli occhi chiusi. (ma io vorrei sapere anche i risultati, così posso sfoggiare tale cultura.. 🙁 )
  • Letteratura: Daniel Oppenheimer (Stati Uniti), per il suo studio sulle conseguenze dell’utilizzo di un linguaggio erudito indipendentemente dalla necessità.
  • Medicina: Francis M. Fesmire (Stati Uniti) e Majed Odeh, Harry Bassan, Arie Oliven (Israele) sulla cura del singhiozzo intrattabile con il digitomassaggio rettale. (cioè… aspetta… uno ha il -hic!- singhiozzo… e devo consigliargli di -hic!- mettersi un dito in …lì?! ma quello non mi manda a -hic!- fanculo?)
  • Fisica: Basile Audoly e Sebastien Neukirch (Francia), per lo studio sulle ragioni per cui, spezzando una manciata di spaghetti secchi, questi si rompono in più di due pezzi.
  • Chimica: Antonio Mulet e Carmen Rosselló (Spagna), per lo studio sulla «velocità ultrasonica nel formaggio Cheddar a pasta dura in relazione alla temperatura». (un giorno internet passerà nel formaggio cheddar.)
  • Biologia: Bart Knols e Ruurd de Jong (Paesi Bassi), per aver dimostrato che la zanzara Anopheles gambiae è attratta allo stesso modo dall’odore dei piedi umani e del formaggio tipo lindberger. (dunque è vera la frase “tien e’ pier ch’addorano e pecorino”… e se voglio male a qualcuno gli spalmo un lindberger addosso.. )

notiziole mensili

Ecco a voi le ultime notizie curiose dal mondo scout:

  • Ruba in un campeggio boy scout, arrestato nel napoletano : in quella sede ci sono stato, è una sede grandissima, di 5-6-7 piani ed hanno pure un campo di calcio da 22 ed una piscina (vuota)! Con una struttura del genere ci puoi fare di tutto…. Altra cosa: sapete quanto vale una tenda da campeggio (nuova)? 520 €… ne abbiamo comprate 2 quest’anno, che salasso!
  • Scout: si a alcol, sesso prematrimonaiale e a un po’ di marijuana : sembra proprio che non siamo così bigotti come ci dipingono. Per la cronaca, vi scrivo anche come ci dipingono: criaturi che si mettono i pantaloncini corti per scalare le montagne, far attraversare la strada alle vecchiette e vendere biscotti casa per casa. MA NO! non ho mai fatto nulla del genere io! l’unica cosa che ho imparato è il diritto/dovere di autolimitarmi, imparare a conoscere il giusto dal sbagliato, e sbagliare ogni tanto giusto per capire a cosa si va incontro.
  • Ma la notizia che mi ha sorpreso è questa, dato che ovunque vado mi ripeto sempre la stessa cosa: “quest’acqua è sicuramente buona, ci sono le rane”… Bevono da ruscello, scout intossicati nella verdissima e splendida Valle D’Aosta, dove c’è un ruscello ogni 30 metri… meno male che non è capitato a me!
  • Sos clandestini: sono boy scout quei poveri sfigati beccati dalla guardia costiera fuori marsala. Un bellissimo barcone da diporto di 35 metri con un nutrito numero di scout viene scambiato per un barcone di clandestini, e la guardia costiera non ci poteva passare ! Certo che noi scout ce le stiamo proprio chiamando tutte addosso, mannagg!!!

Queste erano le notizie più curiose del momento, e sinceramente sto anche un po’ a rota di scout, avrei voglia di ricominciare l’anno associativo il più presto possibile dato che mi sto rompendo maledettamente…! Vi rimando alle foto per vedere il campo estivo quanto è stato bello.

non è gelosia, …

o forse si?

Ecco, in questo periodo di totale indifferenza nei confronti delle ragazze mi sto riscoprendo tremendamente geloso del mio passato!. Innanzitutto mi chiedo che fine abbiano fatto un po’ di ragazze che ho frequentato, se si sono fidanzate, etc etc. Per queste persone non ho mai nutrito gelosia, fondamentalmente si tratta di fatti loro, e se ho smesso di andarci dietro significa che non era cosa – da notare che sto parlando di anche di epoca liceale e oltre..! .

Eppure mi ritrovo a parlare con alcune persone che in un modo o nell’altro hanno contato un po’ nella mia vita; e queste mi raccontano, forse fidandosi, che col  ragazzo va tutto bene, certe volte mettendo in mezzo anche dettagli piccanti! Cose che insomma proprio non vorresti sentire perchè _inconsapevolmente_ poi ci pensi su e vai nelle fisse..

Così mi ritrovo a deviare discorsi su argomenti irrilevanti, o stupidi, mentre in testa sto ancora pensando a cose che non voglio tirare fuori per non complicare la situazione, quando ormai si è già complicato tutto.

Ultima precisazione: non le amo, nè vorrei tornarci insieme o iniziare qualcosa che non è mai iniziato, anche se ho fatto di tutto per continuare a parlarci, almeno.

descrivi la situazione in tre parole: brucia il sedere! (traducete in napoletano ed capirete l’espressione!)

Non vi capita?

Una serata tra Vico Equense e Sorrento


Ebbene, dopo tanto spantechiare finalmente facciamo qualcosa che è degno di essere chiamato “estivo”: una bella camminata fino a Vico e poi a Sorrento. E per la gioia di tutti (o di me stesso?) ecco alcune foto commemorative.

Innanzitutto siamo andati a mangiare la pizza all’ “università della pizza”, c’è da dire che due cose mi sono piaciute lì: la margherita, che a detta di tutti era davvero speciale, e poi la pizza “cacio e pepe”, un gusto unico e sensazionale. Paesano.

una bella pizza di 1 metro!

clicca sulle foto per vederle ingrandite..

Un po’ di foto di rito, poi, giusto per ricordare la compagnia del magna-magna:

gli amici di sempre

una breve descrizione ora è semplicemente necessaria: dall’alto verso il basso, da sinistra verso destra, Michele, cioè io; PeppeG, che studia a Brescia e che sta sempre in qualche impiccio e non può parlare mai; B-Cienz, un uomo un cameriere un perchè; Alessio (detto anche Apadulo), grafic desainer e bass pleier; Biagg, ingegnere biomedico che studia a Trieste, se la poteva scegliere più vicino.

Manca Aitanella, ma sembra che ora non se la stia passando male, dovrebbe stare abbracciato a qualche spagnola in questo momento, beat a iss!.

Insieme a Gaetano noi formiamo anche un altro gruppo, i Lanzara’s Hold’em : amici del poker dell’ultima ora, fanatici del full, testimoni della Telesa nel mondo.

Ho anche foto di altre persone che c’erano ieri sera, ma siccome può essere che non vogliono essere pubblicate su internet, ho preferito non metterle. Le cito per ricordarle: Fiorella, Frapà, Angela (la rumena), Bianca, Valeria, e poi i canadesi Daniel e Stefania.

….Ed ora un po’ di foto sparse!

distribuzione dei pani e dei pesci

distribuzione pizze…

buona!