cosa portare al campo?

Per quanti di voi si chiedono cosa si porti ad un campo, e come strutturare uno zaino per farci entrare 8 giorni, ecco a voi una utile guida trovata su un sito del CNGEI, altra associazione scout (io invece appartengo all’AGESCI): la pagina  esatta la trovate qui, io invece la copio per intero nel mio sito.


Nei periodi invernali in certe zone il freddo non scherza proprio!
Per questo motivo vedremo di passare in rassegna quale può essere l’equipaggiamento scout adatto a questo periodo perchè le attività scout non si fermano certo di fronte alla prima difficoltà.

Tutto quello che serve per partire per un campo…
Ecco quale è l’equipaggiamento personale di base:


1. Zaino
2. Saccoletto
3. Stuoino
4. Giubbotto
5. Poncho
6. Scarponi
7. Torcia
8. Posate
9. Gavetta
10. Borraccia
11. Tazza
12. Coltellino

Continua a leggere cosa portare al campo?

e la montagna bruciò di nuovo

La montagna dietro casa mia è stata incendiata di nuovo. Accadeva una volta all’anno, prima, l’anno scorso non fu proprio toccata mentre quest’anno già si stanno dando da fare. Sono stati accesi 3 focolai, uno che va verso san giorgio e verso casa mia (il fuoco si estende!), un’altro che va verso lanzara e casa mia, e poi c’è un terzo focolaio che da qui non vedo ma pare interessare un’altra zona di Lanzara.

Continua a leggere e la montagna bruciò di nuovo

voglio quel cd!

qualcuno mi ha fatto venire uno scrupolo di coscienza così ho deciso di comprare i dischi che ascolto davvero e che mi piacciono tanto:

Pino Daniele – Nero a Metà
Elisa – Lotus
Jamiroquai – The return of the space cowboy
Elio e le storie tese – devo ancora decidere quale
Air – Moon Safari
Martin Solveig – Hedonist
Negramaro – Mentre tutto Scorre
Caparezza – Verità supposte
Scisma – il disco n.2
Tommy Emmanuel – Initiation

man mano che proseguo con gli acquisti e voglio comprare altri cd, aggiornerò questa pagina. La spesa non dovrebbe essere pesante, perchè i dischi in questione sono quasi tutti storici e venduti sottoprezzo – dopo alcuni anni le case discografiche abbassano i prezzi perchè ci sono i dischi nuovi che tirano e menate varie.
Vi invito tutti a segnalarmi qualche bel disco, magari con qualche speigazione, io come al solito lo scarico, lo ascolto, e se mi piace (cioè proprio è coccos) me lo comprerò! (quando diventa economico :p).

Mik!

**********AGGIORNAMENTO: questa pagina non verrà più aggiornata, però c’è una pagina dedicata a lato dal titolo, appunto, “voglio quel cd”. Cliccate lì per sapere ciò che vi interessa!!! *************

Mi dissocio!

Come al solito un fatto di “vita vissuta”, che mi ha fatto rimanere con l’acqua alla gola. (Maledetti).

Il mio amico PeppeG ha degli ospiti “stranieri”: vengono da Varese, sono due ragazzi che hanno studiato con lui a Brescia (spero sia così, sinceramente non so come li conoscono, però so’ simpaticissimi!). Sono venuti un po’ qui per il suo compleanno e poi perchè partono per la Sicilia, si faranno un bel viaggio on-the-road; io già l’ho fatto nel 2004 e lo consiglio a tutti!.

Ma non è di questo che voglio parlarvi.

E’ ovvio che loro sono qui e stanno facendo un po’ di vita _meridionalizzata_: seguono i nostri discorsi, li portiamo nei nostri posti, assistono alle nostre vite. Così, stasera siamo andati in un locale a San Severino, abbiamo preso una bottigliella per festeggiare un certo 30 & lode (chissà chi era?!), e poi ci siamo seduti in piazza perchè il locale era troppo affollato e non c’era manco un posto a sedere.

I soliti deficienti, gente che sinceramente non conosco e non sento il bisogno di conoscerli, giocavano a uno sport simpaticissimo (!) che potremmo definirlo “calcio acrobatico”: il gioco consiste nel passarsi una palla con gli arti inferiori, avendo però cura di infastidire quanta più gente possibile. Dopo 2-3 palloni che sono volati anche troppo vicino, e qualcun altro  tirato come se fossimo in un campo di calcio largo quanto quello di Holly & Benji, ecco che qualche pallone ci becca. Ma gli sportivi non possono fermarsi, continuano ancora un po’.

Poi, non ho ben seguito cosa è accaduto nei loro cervellissimi, hanno deciso di posare il pallone e di cambiare sport: si chiama “lancio della bottigliella d’acqua piena senza tappo” e stavolta, al primo colpo, ci ciaccano. CHE FASTIDIO. Anche perchè questo posto è (e al momento dell’accaduto ERA) frequentatissimo e da quando ci vado non è mai successo nulla. Davanti a degli ospiti, invece, mi ritrovo in questa brutta situazione.

Un po’ mi sento colpevole perchè sono stato io a dire di andare lì, e sono stato io a dire di sederci sulle scale visto l’affollamento. Per questo chiedo scusa ancora – l’ho fatto anche di persona – ai carissimi ospiti. Ma la gente si rende conto che certe cose proprio NUN SE PONN’ FA? Anche io ho giocato a pallone in piazza, e l’ho fatto con gusto, ma con le dovute accortenze tipo alle 3-4 del mattino, cercando di non superare il limite della indecenza, e soprattutto lo facevo per divertirmi, non per dare fastidio agli altri (neanche involontariamente). Questo è un classico esempio di meridionalismo; mi chiedo se le stesse persone si sarebbero sognate di fare tutto ciò in una bella piazza di un bel paesino a qualche centinaio di chilometri più su.

Si sentono superiori. E’ casa loro, chi glielo mette in dubbio, ma devono pur rendersi conto che con il loro comportamento la loro casa sta diventando sempre più inospitale.

un po’ di conti

Me lo scrivo qui per ricordarlo.

Dato che, secondo l’uni io mi laureo in 5 anni e non in 4, nonostante il mio 5° anno starò facendo la specialistica come tutti gli altri, perdo ben 5 punti di laurea. Secondo gli ultimi calcoli manca un solo esame alla fine, e se prendo un voto più alto di 27 la mia media (in 110esimi) va a 100 punti esatti. Con 100 punti ho diritto a 5 punti di bonus e vado a 105; se ci metto pure l’erasmus arrivo a 106. Sperando in una botta di fortuna e sperando che la commissione mi dia i 4 punti previsti, arrivo a 110 (senza lode perchè non “sforo” i 110). (la guida dello studente aggiornata al 2007 è qui, a pag 14 c’è scritto come calcolare il voto di laurea).

Se ad RO prendo meno di 27, che ne so prendo 26, parto con 102 punti ed il 110 me lo scordo.

Purtroppo non ho molte possibilità, RO me lo devo prendere alla prima botta e devo solo sperare. Inutile dire che qualsiasi cosa sarà me la prenderò, senza ritegno, perchè DEVO LAUREARMI, ma ovviamente prendere un 18 significa per me partire da 101, secondo i calcoli balistici effettuati da un software oscuro sviluppato da me (un semplice foglio di calcolo excel).

Beh… io continuo a usare la tattica pessimistica ed ironica, perchè come diceva Einstein, se si è pessimisti e va tutto bene sarai felicissimo, se sei ottimista e va tutto male ci resterai male.

quindi… andiamo per il 102 ! :p

Michele

couldn’t expect it

Salve ragazzi,

ebbene 30 & Lode fu! Minkia! Ricordiamo la genesi e lo svolgimento: Ho studiato come un cane e fino alle 4 del mattino cercando di prepararmi per lo scritto, Una volta fatto lo scritto (e vi dico, _tutto_ lo scritto) ho ritenuto di essere stato bocciato, dato che al pc non andava nulla; Dunque già preparavo rastrelli, secchielli e palette per andare a fare castelli di sabbia su qualche bella spiaggetta quand’ecco che ricevo i risultati: un bel 30 kiatto kiatto! Dunque studio studio studio come un matto per l’orale con il solito mio fare strisciante, menandomela come dice qualcuno, dando fastidio agli altri con appunti slide domande etc etc, ed oggi la vera e propria surprise: 30 & lode !! marò!

Senza fare nomi di esami nè di professori, sono davvero felice perchè con questo esame si chiude la mia sessione pre-agosto e quindi ora anche io vedrò un po’ d’acqua salata che non sia “pasta-dedicated”. A questo punto non mi resta che dirvi, amorevoli fedeli lettori, che accetto proposte di sciacquamento corporeo ammatonzante prima del campo estivo con i ragazzi degli scout.

Ringraziamenti (di rito): Innanzitutto IL PATATERNO e le preghiere di mia nonna, insieme a quelle di zè luisè, e quanti altri avranno pregato per me. A seguire, un “grazie” anche a chi ha sofferto in questo periodo insieme a me per altri esami: Forza Calabria tifo per voi! E poi la lista di quanti hanno contribuito: diodo, enrikekka, alisà e il crazyunisa in generale che è sempre stato un ottimo supporto morale, Peppe G e la sua squadra di parenti che mi hanno ubriacato ieri, e lo staff degli scout che pure erano al corrente delle mie vicende universitarie. Chiunque abbia dimenticato… grazie di tutto davvero!

_The End_ (for now).

Auguri PeppeG & FraPà!

Oggi è il compleanno di un fratello e di una sorella: PeppeG e FraPà! Costoro sono nati esattamente ad un anno di distanza l’uno dall’altro nello stesso giorno ! ke figata (ehm.). Ieri sera per festeggiare siamo andati al Fish, in costiera, dove abbiamo bevuto dell’ottimo spumantino e poi tutti in spiaggia a sciacquarci i piedini. Siamo tornati che erano le 3, se non erro.. Frapà stev mbriak!

E ora 2-3 parole su PeppeG.

Io, a Peppe, lo conosco da una vita. Me lo ricordo da sempre. Ricordo i suoi anni come chirichetto, poi ha abbandonato la professione e ricordo i suoi anni alle scuole medie, poi i suoi anni al liceo ed ora invece s’è iscritto a Brescia, quindi studia fuori. Questo brutto cattivone cattivo mi ha abbandonato insieme a Biagio preferendo le verdi montagne del nord piuttosto che le diroccate sponde marine del sud.

Tante cose che mi accadono sono dovute a Peppe. Non avete idea di quante volte il sopracitato mi ha accompagnato alla stazione (magari anche insieme a B-Cienz) facendomi prendere il treno per miracolo; oppure alle feste a cui siamo andati in gioventù, mettendomi in guardia da tutte le situazioni di persone che volevano picchiare o gestendo la mia agenda dell’acchiappanza, organizzando le ragazze che mi volevano.

Bene, l’amico Peppe è un appassionato di politica San Giorgese che segue anche da Brescia, e in questi giorni ha aperto un blog su wordpress (indovinate chi gliel’ha consigliato?) a http://adessovoltati.wordpress.com . Per ora non contiene ancora niente, ma tenetelo nei feed che magari diventa qualcosa di buono :p ..

AUGURI PEPPE!!!!!!! & anche fraPà !!!!!!!!visitatori non fate i cafoni e fategli anche voi gli auguri!

p.s. si vende un Sony Vaio a 1000 € nuovissimo, non so che ci sta sopra cmq fate conto che ha pochi mesi di vita, se desiderate informazioni chiedetemele che spiego meglio..

 

forza mik!!

Ragazzi questo mese d’esami sta risultando drammatico per me.

Oggi pomeriggio vado a fare un esame dopo che ieri sera ho fatto una festa di laurea … maròòò che scombinio! E c’era anche una cameriera bellissima. Casomai fosse in ascolto…!!

Niente ragazzi, teoricamente oggi vado a fare un esame, ma nella pratica accade che io vado, mi siedo, guarderò il compito, riderò di gusto, mi alzo e me ne vado.  Se resto un po’ di più vuol dire che voglio farmi male…

P.s. si intravedono un po’ di date per il futuro: laurea per novembre (purtroppo è colpa mia se siamo andati a finire così lontano.. 🙁 )

barzelletta sui carabinieri

Ore 10.15, sto tornando a casa dopo una riunione con gli scout e mentre passo davanti al cimitero di Nocera Inferiore vedo dei ragazzi che stanno scrivendo con una bomboletta spray sul muro.

(pausa.)

lo so cosa state pensando: che quello che sto per raccontarvi è sbagliato. Ma io non ci posso fare niente, MI DANNO TREMENDAMENTE FASTIDIO QUESTI ATTI DI INCIVILITÀ PUBBLICA dato che poi i muri sono di tutti, siccome li vediamo tutti i giorni mentre camminiamo per strada. Se i muri fossero tutti tenuti bene… sai quanto sarebbero più belle le nostre cittadine! (vabbè sparo in grande ma da qualche parte si dovrà pur iniziare!)

Ecco allora il nostro intrepido eroe (il Sig. Me Stesso) che chiama il 112:

Operatore: buonasera
Me Stesso: salve, mi chiamo Michele e volevo segnalare che _in questo momento_ a Nocera Inferiore .. (mi interrompe)
Operatore: un attimo che le passo Nocera.
(pausa. ah, ancora pausa. pausa ancora. guardo il display del telefonino: 1min 35sec di chiamata. Aspetto ancora.)
Operatore: sembra che Nocera sia impegnata, non rispondono mai. Attenda in linea.
Me Stesso: ……amm capit….
(pausa. 5 minuti di pausa. tanta pausa.)
Operatore: senta, Nocera non risponde. Si vede che sono impegnati. Facciamo così: mi dica il fatto e mi lasci il suo numero, la farò richiamare dalla stazione di Nocera.
Me Stesso: credo che ormai sia inutile, cmq c’erano dei ragazzi davanti al cimitero che stavano scrivendo con delle bombolette spray una scritta gigante. E i caratteri facevano cacare (non era Verdana, per intenderci). Ma ormai se ne saranno andati.
Operatore: al più presto la farò contattare, allora. Arriveder..
Me Stesso: contattare chi? mi sembra una cavolata. Non c’è più nessuno qua davanti. Grazie!
Operatore: vabbene, girerò la telefonata (insiste!)
Me Stesso: (abbastanza incredulo) vabbe’… bonasè

…non credo che mi chiamino, ma se lo fanno che non lo facciano mentre sto dormendo! Punto secondo: volevo fare una cosa buona ed è andato tutto a puttane. Me ne fotto se quei 3 erano ragazzini, a me non piacciono le scritte sui muri!!! Ecco, odio quelli che imbrattano, sfasciano, rompono, graffiano, rovinano… e odio pure i parcheggiatori abusivi, che si meritano un post apposito la prossima volta!

cos’è che frutta soldi, volente o nolente?

Ne sono successe troppe in questi giorni per lasciarle scorrere; Per questo farò un “brieefing” su quanto accaduto.

Ieri sera sono andato a vedere Tullio De Piscopo a Soccorso, frazione di Fisciano. Coinvolgente il tipo, nonostante sia un po’ vecchiarello. Ha una buona mano ma non stiamo ai livelli di Mike Portnoy o altri criminali del genere.. è stato importante per la musica napoletana in quanto ha creato, insieme alla band storica di Pino Daniele, il jazz napoletano così come lo conoscono gli addetti ai lavori.

E proprio lì, alla manifestazione, io e gli altri ragazzi abbiamo discusso un po’ di informatica (molto poco seriamente) e soprattutto dei supporti removibili: i famigerati cd, dvd, cassette, vinili, chiavette usb, etc etc etc. …Lo sapete cos’è che tira questo mercato? No? ma è facile… IL PORNO! Quando c’era la guerra tra Betamax e VHS, il porno scelse VHS perchè era più semplice ed economico, nonostante la qualità facesse schifo. …ed infine il VHS ha avuto il successo che conosciamo noi tutti!

I “mercanti di film” hanno deciso di lanciare una piattaforma comune per vendere film on line, ovviamente con tutti i lucchetti del caso (alcuni davvero fantasiosi) per evitare che gli utenti li copino. Ma ecco che scende in campo l’associazione del porno americana, decide che i suoi film li distribuisce senza lucchetti e… Andiamo, è facile, il porno ci sta guadagnando un sacco di soldi, le case distributrici di film seri invece ancora devono far partire “seriamente” il loro progetto.

Mentre cercavo appunto il sito sul quale ho letto questa notizia, sono capitato su un altro sito ed ho trovato un articolo davvero molto interessante: lo trovate qui ed è una descrizione dei “numeri” del porno nella nostra società. Lo sapevate che il porno produce 57 miliardi di dollari all’anno di fatturato, cioè la metà del prodotto interno lordo dell’Italia, e che un navigatore su 4 è donna, e che nel 2005 c’erano 42 milioni di siti a luci rosse (credevo erano di più, mah), che il caso di sex.com è stato uno dei casi più fraudolenti della storia? Quest’articolo lo consiglio a chiunque, perchè spiega, ancora una volta, come il gestore dei siti hard sia spesso l’anticipatore, il creatore di nuove tecnologie, lo sfruttatore di falle nel sistema per raggiungere un profitto (e ci riesce), una mente con più fantasia economica che perversioni per quello che riesce a fatturare ogni mese (si parla di 50.000 dollari all’anno … °_° ), e soprattutto un serio e profondo conoscitore della mente umana 😐 .

No, non vi sto spronando ad aprire un sito hard. Questa è l’ennesima dimostrazione che se hai fantasia e conosci il tuo “nemico”, basta davvero solo l’idea: la realizzazione porterà solo frutti.

Infine… vi voglio lasciare con un piccolo giudizio personale: i siti hard hanno dato un colpo duro alle fantasie dei ragazzi che crescono in questa generazione, dato che possono trovare soltanto con un click ciò che una volta noi non osavamo immaginare. Credo che trovarsi spiattellata davanti un’immagine oscena, oltre al piacere istantaneo che procura, ha un pericoloso controeffetto a lungo termine: da l’impressione che l’amore – e tutto quello che c’è di intimo – sia a portata di click. Va a finire che si farà l’amore con il mouse, e i ragazzi avranno qualche difficoltà con i rapporti coeducativi (che parolone! sta a indicare il rapporto uomo-donna). Non voglio fare il moralista, ma il porno ha comunque rovinato quella componente “segreta” che doveva restare all’interno della coppia, quell’affetto che si esprime anche con la carne e che costruisce complicità. Vedere una persona “ignuda” (siii viva i termini retrò) dovrebbe essere frutto d’amore, di desiderio anche stilnovistico, donna-angelo per intenderci, mentre ora assistiamo alla mercificazione di corpi on line. Non è così palese, anche ai vostri occhi?

Quando dicono che i genitori devono navigare con i figli, è giusto che sia così: non esiste rimedio – hardware o software – più efficace che un’educazione alla responsabilità.

—————

il ritorno: ragazzi, non è che i problemi che avevo d’un tratto sono scomparsi.. ma ci sono troppe cose che mi va di scrivere, e poi perchè la mia “ironia” mi consente di scherzarci su, a questi problemi, ed infine perchè ho una specie di “accordo col cervello” che dovrebbe darmi un po’ di stabilità temporanea. L’ho dovuto fare in fretta e furia ma sembra funzoni. Ci sono cose che sento proprio di voler scrivere, anche solo per svagarmi, altre invece che magari tengo per me e basta. Un bacio e un grazie a tutti quelli che hanno intasato i miei telefoni in questi giorni (si vede l’ironia eh? mi spiace ma proprio non riesco a tenerla dentro…)